Mezza maratona di Bergamo: Nicola Bonzi in volata, monologo di Alice Gaggi

fonte COMUNICATO STAMPA

Sono stati quasi 4.000 i partecipanti che nel fine settimana hanno colorato le strade di Bergamo, per l’Urban Night Trail e per la Bergamo21 di stamani targate Follow Your Passion.

La mezza maratona di Bergamo è stata vinta da Nicola Bonzi (Atl. Valle Brembana) in 1:06’02” e Alice Gaggi (La Recastello Radici Group) in 1:15’43”, mentre a dominare la 10 km sono stati Marco Delorenzi in 30’02” e Vivien Bonzi (La Recastello Radici Group) in 35’22”.

La Bergamo21 ha regalato, al maschile, un’emozionante testa a testa tra Nicola Bonzi e Antonino Lollo. I due hanno corso spalla a spalla lungo tutto il tracciato con Lollo, da quest’anno in forza al Gruppo Alpinistico Vertovese, che ha provato innumerevoli variazioni di ritmo senza sortire gli effetti sperati.


A 4 km dall’arrivo è stato invece il portacolori dell’Atletica Valle Brembana a tentare un allungo deciso ma il rivale, dopo aver perso qualche metro, si è rifatto sotto con grinta e carattere. Gli atleti se la sono così giocata in volata con Bonzi che ha prevalso, tagliando il traguardo precedendo di 4” il combattivo Lollo, secondo ma costretto ad abdicare dopo la vittoria colta su queste stesse strade nel 2023. La terza posizione della mezza maratona di Bergamo è andata a Marco Corti (Zerotrenta Brescia Triathlon, 1:09’08”).

Ha detto Nicola Bonzi

«Oggi mi sono proprio divertito, il duello è stato avvincente. A un certo punto pensavo che Lollo ne avesse di più, invece sono riuscito a tenergli testa e a portarla a casa nel finale. Mi sono fatto un regalo in anticipo perché nei prossimi giorni diventerò papà di un bimbo. La scadenza è fissata al 25 febbraio poi mi sa che le gare le accantonerò per qualche mese concentrandomi su questa nuova fase della mia vita».

Se al maschile l’esito è stato incerto sino agli ultimi metri, la mezza maratona di Bergamo delle donne è stata un monologo, senza diritto di replica, firmato Alice Gaggi.


La valtellinese, tesserata per la Recastello Radici Group, spinta dall’entusiasmo del pubblico bergamasco si è lanciata in un assolo conclusosi dopo 1:15’43”. Il podio è stato completato dalla romena Paula Todoran (1:19’20”), presente alle Olimpiadi di Rio 2016 nella maratona, e dall’atleta della Dk Runners Milano Sara Galimberti (1:20’19”), brava a contenere la rimonta di Martina Tognin (Recastello Radici Group, 1:20’35”), costretta ad accontentarsi della quarta posizione.

Ha detto Alice Gaggi

«Correre qui a Bergamo è sempre un gran piacere. Oggi sono partita a un ritmo bello sostenuto e infatti attorno al 10° km ho dovuto calmarmi per evitare di incorrere in crolli improvvisi. Sicuramente questa prova mi dà fiducia per il proseguo di questo 2024 in cui, come di consueto, cercherò di arrivare in forma a partire dalla primavera, quando inizierò la stagione di corsa in montagna», le parole di Alice Gaggi.

Potrebbe interessarti anche...

Gli articoli di questo autore

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *